L’utilizzo dell’open source aumenta

Condividi

The Open Source Census è il progetto che si prefigge di mettere insieme un quadro analitico basato sull’effettivo utilizzo del software open source nel settore dell’IT.

Fin’ora sono state scandagliate 300mila installazioni ed è stato evidenziato un forte utilizzo dell’open source indipendentemente dalla piattaforma presa in esame.

Ad esempio, Firefox, da semplice alternativa a Internet Explorer è divenuto un punto di riferimento e tra i browser viene sempre più utilizzato. Inoltre sono molto utilizzati software infrastrutturali come OpenSSL, Pearl, zlib e la suite di produttività OpenOffice che viene molto utilizzato in ambito domestico.

Dall’analisi, si evince che in Europa l’utilizzo dell’open source è maggiore che negli USA, soprattutto nelle istituzioni e negli istituti finanziari.

Post to Twitter

Condividi

Leave a reply