Malware: le previsioni per i prossimi sei mesi

Condividi

In base alle analisi e alle osservazioni relative agli attacchi verificatisi dall’inizio del 2008, i ricercatori Trend Micro prevedono per i prossimi sei mesi le seguenti tendenze:

Il social engineering è destinato a rimanere uno dei principali metodi di attacco, arricchito da nuove e ancora più sofisticate trappole. I cybercriminali sfrutteranno gli eventi come le Olimpiadi, lo shopping in concomitanza della riapertura delle scuole, le elezioni americane, gli appuntamenti con il calcio e il football, e il periodo natalizio.

I cybercriminali continueranno a colpire nuove vulnerabilità all’interno di applicazioni software di terze parti come QuickTime, RealPlayer, Adobe Flash, ecc.

Le attività criminali basate su metodi tecnici che stanno ormai diventando obsoleti, come dialer e keylogger, continueranno a diminuire per numero. Gli episodi di grayware come trackware e dirottatori di browser subiranno allo stesso modo un calo, a fronte di un periodo caratterizzato da reti bot con milioni di macchine controllate.

Il volume dello spam continuerà ad aumentare con una media giornaliera destinata a crescere di 30-50 miliardi di messaggi. Lo spam e il phishing aumenteranno soprattutto in agosto in corrispondenza del rientro a scuola e delle Olimpiadi. Un picco stagionale è atteso anche per novembre in vista del periodo di vacanza tradizionale negli Stati Uniti, durante il quale lo spam toccherà i 170-180 miliardi di messaggi al giorno.

Come già accade ora, sia lo spam che il phishing continueranno a giocare un ruolo essenziale nelle minacce miste. Lo 0,2% circa – una su 500 richieste Web – viene inviato a siti Web ospitati su Pc infetti, una tendenza destinata a continuare.

I bot e le reti bot continueranno a svolgere un ruolo importante nella catena di minacce di spamming, sottrazione di informazioni, attacchi mirati e campagne di attacco su vasta scala.

Post to Twitter

Condividi

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>