Nokia e Symbian: la corsa alla piattaforma opensouce

Condividi

symbian.jpgDoppio rilancio per Symbian, la casa che produce il software più diffuso al mondo per cellulare: Nokia entra in possesso dell’intero pacchetto azionario e il sistema operativo diventa Open Source. Gratuito, quindi, accessibile a ogni costruttore di cellulari e smartphone. E così Nokia lancia una sfida epocale a quella Microsoft che con il suo Windows Mobile in costante crescita è la vera minaccia, certo più di Apple. Ma ne mirino dell’iniziativa vi è anche Google con la sua piattaforma Android, che arriverà sul mercato in ritardo rispetto alle attese, non prima di fine 2008.

Nokia ha lanciato un’offerta per l’acquisto di Symbian per una cifra pari a 264 milioni di euro. Nokia, che detiene già il 48% di Symbian, ha comunicato che il prezzo per azione proposto è di 3,647 euro. Tra gli azionisti Symbian figurano Ericsson, Panasonic, Samsung, Siemens e Sony Ericsson. Ericsson, che detiene il 15,6%, ha comunicato di aver accettato l’offerta.

Contestualmente è stata annunciata la nascita di un’organizzazione multimarca e senza fine di lucro per diffondere un sistema operativo unificato e open source. Le major della telefonia mobile e dell’elettronica di consumo hanno difatti deciso di unire le forze sul software, ovvero il cuore dei cellulari. Insieme a alcuni dei maggiori operatori delle telecomunicazioni per creare una piattaforma open source unificata per le tlc mobili, che combinerà i loro sistemi Symbian OS, S60, Uiq and Moap. Capofila è la finlandese Nokia, assieme a Sony Ericsson, Motorola e l’operatore di tlc giapponese Ntt DoCoMo. Ma oltre a loro l’iniziativa coinvolge anche AT&T, LG Electronics, Samsung Electronics, STMicroelectronics, Texas Instruments e Vodafone. Verrà creata una fondazione no profit per la promozione di questa piattaforma Symbian, e l’adesione sarà aperta a altre società, secondo quanto si legge su un comunicato diffuso da Nokia. L’iniziativa ha coinvolto azionisti e manager della Symbian Limited, mentre ha ottenuto i favori da altri gruppi del settore.

Per rendere possibile la creazione di questa fondazione, Nokia intende procedere a rilevare le azioni di Symbian Limited che ancora non possiede, mentre darà come ulteriore contributo il suo software S60. Sony Ericsson e Motorola, per parte loro, forniranno le tecnologie UIQ, mentre DoCoMo le sue attività sul Moap. I membri della fondazione potranno poi sfruttare la piattaforma unificata senza dover assicurarsi licenze.

Post to Twitter

Condividi

One comment to Nokia e Symbian: la corsa alla piattaforma opensouce

  • luca manca  says:

    cerco cover completamente nera per motorola a1000 grazie

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>