Shell Tools: il menù contestuale si arricchisce di nuove funzionalità

Condividi

Shell Tools è un insieme di strumenti che aggiungono alcune funzionalità alla shell di Windows. In particolare, il software consente di estendere le funzionalità messe a disposizione nel menù contestuale del sistema operativo con alcuni comandi che si rivelano utili in molteplici circostanze.

Ricorrendo al menù contestuale “esteso”, del quale si può fruire dopo l’installazione del programma, è possibile aggiungere dei commenti a qualsiasi file, visualizzare i file nascosti, copiare gli indirizzi memorizzati tra i Preferiti di Internet Explorer, caricare od installare fonti di carattere, registrare od annullare la registrazione di librerie DLL, OCX ed eseguibili.

Dopo avere installato Shell Tools, l’utente può decidere liberamente quali comandi desidera vengano inseriti nel menù contestuale di Windows.

Shell Tools suddivide i comandi aggiuntivi con i quali è possibile arricchire il menù contestuale di Windows, in cinque categorie:
AnyFile. I comandi compaiono quando si fa clic con il tasto destro del mouse su un file qualsiasi. L’utente può scegliere se integrare, nel menù contestuale, un nuovo comando che permetta di commentare un file (Filenote). Scegliendo questo comando, verrà creato un file di testo (.txt) con lo stesso nome del file selezionato. Interessante l’opzione che permette di nascondere automaticamente il file contenente le proprie note (Hide new note file by setting hidden file attribute).
L’opzione Copy filename consente, invece, di copiare rapidamente, nell’area degli Appunti di Windows, il nome del file indicato.
FolderBackground. Le opzioni aggiuntive del menù compaiono nel momento in cui l’utente effettua doppio clic in un’area libera, all’interno di una qualsiasi cartella. La voce Show hidden files permetterà di visualizzare velocemente gli eventuali file nascosti presenti nella directory.
URLFile. Permette di copiare rapidamente gli indirizzi dei segnalibri di Internet Explorer. La sintassi con cui gli URL possono essere copiati in memoria differisce in base alla scelta compiuta dall’utente (solo indirizzo, indirizzo “cliccabile” in formato HTML, nome del sito più URL).
FontFile. Arricchisce il menù contestuale di Windows con quattro comandi, applicabili ad un file che contenga un font di carattere: Load, Unload, Install e Uninstall. La differenza tra “Load” ed “Install” è che, nel primo caso, il font di carattere selezionato risulterà disponibile solamente nel corso della sessione di lavoro corrente.
RegisterServer. Funzionalità destinata principalmente a sviluppatori ed amministratori di sistema, consente di interfacciarsi con il comando regsvr32.exe che consente di registrare DLL, OCX e file eseguibili.

Le funzionalità che si desidera vengano integrate nel menù contestuale, debbono essere attivate spuntando la casella Enable.

Installando Shell Tools, viene caricata sul sistema anche l’utility Fresh icons che, una volta avviata, si occupa di ricostruire la cache delle icone. E’ possibile ricorrere a questo semplice programma, ad esempio, quando si modifica l’associazione tra un tipo di file ed un’applicazione. Se Windows continua a visualizzare l’icona dell’applicazione precedentemente associata, “Fresh icons” aiuterà a risolvere il problema.

Shell Tools è scaricabile gratuitamente facendo riferimento a questo indirizzo.

Post to Twitter

Condividi

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>