Windows Search 4.0 distribuito a tutti gli utenti di Vista

Condividi

Non si tratta di “WinFS”, il file system che avrebbe dovuto rivoluzionare le modalità con cui file e documenti vengono memorizzati da parte di Windows ed il cui sviluppo è stato fermato, da parte di Microsoft, nel mese di Giugno 2006, almeno come prodotto “stand alone”.

A debuttare in Windows Vista, entro la fine del mese, sarà invece Windows Search 4.0, prodotto che era stato già rilasciato, nella sua versione finale, lo scorso Giugno. L’azienda di Redmond prevede infatti di distribuirlo, sotto forma di aggiornamento, a tutti gli utenti di Vista.

Windows Search 4.0 è uno strumento che si propone di estendere le funzionalità di ricerca introdotte nelle varie versioni del sistema operativo ossia il “Windows Search” già parte integrante di Vista ed il servizio “Windows Desktop Search” (WDS) di Windows XP.

La struttura del file di indicizzazione impiegato da Windows Search 4.0 è stata completamente rivista in modo tale da poter offrire migliori prestazioni velocistiche.

Non tutte le modifiche saranno tuttavia nascoste “sotto il cofano”: il rinnovato strumento per il “desktop searching” di Microsoft, infatti, una volta installato, aggiungerà una nuova barra nell’area della traybar di Windows Vista. Da qui sarà possibile avviare rapidamente qualunque genere di ricerca, sia a livello locale che sul web.

E’ interessante notare come le interrogazioni effettuate sul web possano essere estese anche a motori di ricerca e servizi non gestiti da Microsoft: ecco, quindi, che Windows Search 4.0 può divenire il trampolino di lancio per le ricerche su Google, ad esempio.

Fortunatamente, inoltre, Windows Search 4.0 sembra non modificare il motore di ricerca predefinito scelto dall’utente: una strategia che ha certamente lo scopo di bloccare sul nascere eventuali contestazioni dato che presto il software verrà installato su oltre 100 milioni di sistemi.

Gli utenti di Windows Vista riceveranno il nuovo strumento di “desktop searching” come aggiornamento “raccomandato” (si tratta di update che il sistema operativo installa in modo automatico) mentre chi utilizza Windows XP potrà ottenere Windows Search 4.0 come aggiornamento “opzionale”.

Microsoft ha pubblicato un articolo, consultabile a questo indirizzo, che illustra come bloccare l’installazione automatica di Windows Search 4.0. Il suggerimento, che prevede la creazione e l’esecuzione di un file .cmd, può essere interessante soprattutto in ambito aziendale.

Post to Twitter

Condividi

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>