Windows 7: prove e test su notebook e netbook

Condividi

L’ufficio tecnico M2NET ha provato per voi una Beta 1 di Windows 7, ha eseguito alcune prove su netbook e notebook; ecco le prime impressioni:

- Windows 7 ( o Seven come lo chiamano a Redmond) è sicuramente meglio di Windows Vista; ci voleva poco dite voi. Comunque è vero ed è un dato reale. Lo si capisce dal fatto che Windows 7 richiede meno risorse di Windows Vista per funzionare anche meglio. Questo è il primario obiettivo che si erano posti gli sviluppatori del nuovo sistema operativo: riconquistare tutti gli utenti delusi da Vista e permettere agli utenti e alle aziende che utilizzano Windows XP Professional un aggiornamento sicuro, veloce ed affidabile. Anche noi riteniamo che da Gennaio 2010 Windows 7 sarà il futuro di tutti i PC.

- L’interfaccia grafica, pur essendo molto simile a Vista, è molto più veloce, fruibile ed intuitiva di Vista; c’è un accesso diretto alle funzioni principali, c’è una gestione più semplice di taskbar, file, cartelle, librerie.

- Windows 7 richiede 12 GB per l’installazione; riteniamo che abbia già integrati i driver di qualsiasi periferica per richiedere tutto questo spazio su disco; l’installazione non è proprio velocissima. Terminata questa comunque su un notebook con 2Gb di RAM e processore Intel Centrino Duo a 2.0 ghz si nota decisamente un miglioramento delle prestazioni dell’hardware rispetto al sistema operativo installato in precedenza (Windows XP)

- installato anche su un netbook con processore Intel Atom N270 e 1Gb di RAM, Windows 7 ha risposto molto bene, nulla a che vedere con Windows Vista che sembrava realizzato per bloccare completamente l’utilizzo di un netbook. A seconda della configurazione il kernel e i servizi  di windows 7 si adattano all’efficienza complessiva del computer. Così Windows Seven con tutti gli abbellimenti grafici attivati ha tempi di risposta brillanti anche sui mini portatili.

Post to Twitter

Condividi

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>