Monthly Archives novembre 2010

Blackberry Torch 9800

Condividi

Un Blackberry così non si era ancora visto! Con il Torch, al secolo 9800, RIM vara un nuovo corso nello sviluppo dei suoi smartphone. Il cellulare è innovativo per il mondo Blackberry per diverse ragioni:

  • Blackberry OS6 è completamente diverso rispetto all’attuale versione 5: ridisegnato nei menu per essere più moderni e intuitivi da usare con il touchscreen senza stravolgere la collaudata semplicità e mantenendo un chiaro legame con il passato.
  • Il display da 3,2 pollici sensibile al tocco è di tipo capacitivo: OS6 scorre veloce sotto le dita, è brillante e rispondente nella sua duplice gestione orizzontale e verticale dei pannelli.
  • Accesso nativo ai principali social network e chat tramite lo strumento social feed.
  • Migliorato il browser web che ora è capace di garantire v...
Continua a leggere...

Nokia Communicator E7: a volte ritornano!

Condividi

A volte ritornano! quasi 15 anni dopo la nascita del mitico Nokia 9000 Communicator, ecco che arriva l’E7. Purtroppo perde il leggendario brand name ma è comunque l’erede di un modello che con la sua tastiera qwerty da computer ha fatto la storia della telefonia mobile e dell’informatica da tasca.

Ed è dal 2007, da quando venne avviata la commercializzazione dell’ultimo della stirpe, l’E90, che mancava una proposta con questo form factor. Infatti nessun altro smartphone di Nokia ne ha preso di fatto le redini; ora dunque il testimone passa ad un modello touch and type; presentato a Settembre è quasi pronto  e arriverà a fine anno.

Le principali caratteristiche:

  • display amo-led di ultima generazione, multitouch abbinato ad una tastiera a scatto bella, grande e comoda da usare...
Continua a leggere...

La schiuma che raffredda i chip

Condividi

Un problema di casa, quello da cui è partita Eva Odorico, studentessa del Liceo Scientifico Martin di Latisana (Udine).

“Un pc che continuava a bloccarsi, per surriscaldamento del processore e quindi mi misi a studiare una soluzione, visto che sono un’appassionata; e arrivai alle schiume metalliche, in alluminio, usate per l’aerospaziale e le auto da corsa. Dimensionai per il computer alcuni campioni dall’Università di Roma, al posto del dissipatore e della ventolina sul processore. Sono riuscita a trovare la schiuma giusta, che riduce del 10% la temperuatura del chip, oltre i sistemi correnti”.

Vincitrice di Fast 2010 per i “giovani e la scienza” Eva parteciperò l’anno prossimo all’Isef di Los Angeles, concorso per giovani organizzato da Intel...

Continua a leggere...

Alta fedelta sulla musica scaricata da internet

Condividi

Nadia Marino e Marco Manunta erano due appassionati progettisti di amplificatori audio e consulenti del settore HI-FI. Con un sogno: mettersi in proprio per brevettare e realizzare prodotti innovativi, capaci di riprodurre ad alta risoluzione musica digitale scaricata da internet.

Un mercato per cui tutti gli studi del settore prevedono una forte crescita. Il sogno di Nadia e Marco è stato incubato al Polo Tecnologico di Navacchio, dove è nata la M2Tech...

Continua a leggere...

iPAD per tutti

Condividi

Non ci sono ancora dati sistematici ne studi, ma la diffusione dell’iPAD tra le persone con le più diverse disabilità è in pieno boom e presenta caratteristiche uniche...

Continua a leggere...

Rockmelt, il social browser

Condividi

Rockmelt, il browser social basato sul progetto opensource Chromium di Google è ora disponibile in beta limitata. Pià che essere un vero nuovo concorrente è interessante come laboratorio di innovazione. E perchè conferma che molti aspetti disparati del web si stanno tingendo di social. Rockmelt integra i social network consentendo di usarli direttamente dal browser. L’utente non deve così visitare i rispettivi siti; i server di Rockmelt registrano le preferenze personali: l’utente si ritrova la stessa esperienza su tutti i pc dopo aver fatto log-in sul browser.

Purtroppo funzioni social non bastano per imporsi nell’arena dei browser, affollata di innovazioni...

Continua a leggere...

Vertical handover: mantenere la connessione in mobilità

Condividi

Il Wi-Fi si scopre alleato dell abnda larga mobile, per salvarla dalla saturazione della rete. E’ un scenario sempre più vicino: comincia a entrare nei calcoli dei maggiori operatori mobili e si concretizza anche con un algortimo italiano.

E’ il primo a gestire senza problemi il vertical handover cioè il passaggio degli utenti, senza soluzioni di coninuità, tra reti diverse: Wi-Fi e 3G/4G. Varie forme di vertical handover sono già utilizzate nei network di alcuni operatori straniere, come ad esempio Sk Telecom che lo fa tra Wibro (una variante locale di Wimax) l’Umts e il Cdma2000.

Di recente si sono accresciuti gli sforzi di operatori, accademici e addetti ai lavori per arrivare a un handover verticale efficiente, riuscendo a far dialogare tecnologie diverse...

Continua a leggere...

Il netbook della Apple: piccolo, compatto e potente

Condividi

C’è chi l’ha definito il primo netbook della mela e chi lo vede invece come l’iPad-killer. Invece il nuovo MacBook Air con schermo da 11,6 pollici, supersottile e peso record di 1,06 Kg non è nulla di tutto questo. Piccolo e completo: è proprio un portatile di razza!

PREZZO

Il modello base con 64Gb di memoria allo stato solido e 2Gb di RAM con processore Intel Core 2 Duo costa 999,00 €; la versione più potente con 128GB di memoria e 4Gbdi RAM con processore a 1,6 Ghz costa 1329,00 €

PRO

  • Design robusto: leggero e robusto non sacrifica la tastiera completa
  • Si avvia in meno di 10 secondi e riparte dalla pausa in 1: processore Intel e Nvidia eccezionali
  • Schermo compatto ma ad alta risoluzione: 1368 X 768 pixel di ottima visibilità

CONTRO

  • Configurazione limitata a 4GB di RA...
Continua a leggere...